Privacy Policy Cookie Policy America America e Porto Alegre: Rocca di Lities - Allmountainsite

America America e Porto Alegre: Rocca di Lities

...Passione Montagna

America America e Porto Alegre Rocca di Lities

America America e Porto Alegre sono una combinazione di vie di roccia che attraversano l’estrema sinistra della parete sud della Rocca di Lities, nel comune di Cantoira.

È da molto tempo che punto a realizzare questo progetto e finalmente, il 15 febbraio del 2020 sembra presentarsi l’occasione giusta.

Propongo la via a Max, che è stato uno dei miei istruttori e accoglie l’idea con entusiasmo senza pensarci troppo.

Sono contento di poter condividere con lui questa esperienza, perché è una persona che mi infonde sicurezza e tranquillità e dal quale ancora oggi, ho la possibilità di imparare molto.

Quindi senza troppe esitazioni ci diamo appuntamento alle 8:30 del mattino alla stazione di Germagnano, all’inizio delle Valli di Lanzo.

Rocca di Lities
Il profilo della Rocca di Lities dal parcheggio

Avvicinamento alle vie America America e Porto Alegre

Raggiunto il parcheggio posto alla fine della strada nella frazione di Lities, recuperiamo dalla macchina tutto il materiale per affrontare la salita.

Al momento siamo in ombra e fa freddino, ma entrambi sappiamo che appena usciremo al sole si starà bene.

La Rocca di Lities è uno di quei posti dove si può tranquillamente arrampicare in inverno, nonostante sia ad una quota di circa 1200 metri.

Ci incamminiamo verso la parete, seguendo il solito sentiero descritto anche nel racconto della salita del Mago di Oz.

Ad un certo punto incontriamo un cartello che indica una deviazione verso la parete sud e lo seguiamo.

Il sentiero a tratti si presenta un po’ scosceso, forse più adatto ai cinghiali che agli uomini.

Infatti mentre ci dirigiamo verso l’attacco di America America e Porto Alegre, vediamo proprio mamma cinghiale con cinque cuccioli che corrono in fila tranquilli sulla pietraia.

Superato un punto panoramico con una panchina in legno e seguendo senza possibilità di errore la traccia di sentiero, raggiungiamo l’attacco della via in circa mezz’ora.

America America e Porto Alegre

Come ti ho anticipato all’inizio, America America e Porto Alegre sono un’insieme di due vie che tagliano direttamente la parete sud della Rocca di Lities.

La prima è formata da quattro lunghezze di corda per un totale di 90 metri.

Il grado massimo dichiarato è 6a, con passo obbligatorio di 5b.

Sono state diverse persone ad aprire questa via, tra cui Gianni Ribotto, che è l’autore di molti degli itinerari della rocca.

Porto Alegre è la naturale continuazione di America America.

Sono altri 150 metri divisi in sei tiri, con grado massimo 6b e obbligatorio di 5c, attrezzata da Renato Giustetto nel 2007.

L’insieme delle due vie è quindi un bel viaggio di 240 metri che richiedono un discreto impegno, con passaggi sia tecnici che fisici su una bella roccia granitica, in un ambiente piuttosto selvaggio.

Per comprendere meglio alcune terminologie utilizzate in questo articolo, ti suggerisco anche la lettura di gradi dell’arrampicata e arrampicare su roccia.

arrampicata a Lities
Sul primo tiro di America America

America America

L’attacco di America America è il giusto tiro di riscaldamento per affrontare l’intera combinazione.

Si tratta di un muro ricco di appigli di 5c/6a non particolarmente difficile, che su buona roccia porta ad una sosta attrezzata con catena vicino ad un albero.

Il secondo tiro, gradato 4a, non è particolarmente entusiasmante.

È più che altro uno spostamento alla base di un bellissimo diedro fessurato, in cui hanno inizio i due tiri più belli di America America.

Il terzo tiro è un diedro molto verticale, solcato da un’ampia fessura sulla sinistra a tratti buona e in alcuni punti più avara di appigli.

È una lunghezza valutata 5c+, che richiede sia una buona fisicità che tecnica e che affronto con grande entusiasmo, guadagnando metro dopo metro la sosta attrezzata con catena in pieno muro verticale.

È un tiro di grande estetica che continua sulla lunghezza successiva, su cui si alterna Max.

Il tiro finale di America America è forse quello dall’aspetto più di alta montagna dell’intera combinazione e ci impegna duramente, sia fisicamente che dal punto di vista tecnico e mentale.

Superare un camino appena accennato è sicuramente la parte più ostica dell’intera lunghezza e obbliga ad una grande esposizione al vuoto.

America America Rocca di Lities
Sul diedro fessurato di America America
America America e Porto Alegre Lities
Max sul terzo tiro di America America
Arrampicata in inverno a  Lities
Ultima lunghezza di America America

Attacco di Porto Alegre

All’uscita di America America troviamo direttamente l’attacco di Porto Alegre.

Stiamo procedendo bene, la temperatura è buona, ma nel pomeriggio danno un leggero venticello, che in questa stagione può diventare un po’ fastidioso.

L’attacco di Porto Alegre è un tiro di 5b formato da una semplice placca iniziale, a cui segue un piccolo bombamento di non facile interpretazione.

Dalla sosta attrezzata con catena si parte per la seconda lunghezza gradata 4c, non particolarmente impegnativa, che conduce alla base dello spigolo del terzo tiro.

La lunghezza successiva è un muro verticale, seguito da uno spigolo molto esposto di 6b, che affronto con grande decisione.

Mi muovo su piccole tacche molto distanziate, che obbligano ad alcuni allunghi e a movimenti decisamente tecnici.

Ormai manca poco, sono convinto di poter chiudere il tiro a vista.

Purtroppo sul passo chiave, un balzo di circa un metro e mezzo con piedi minuscoli che richiede estremo equilibrio,  non riesco a passare in arrampicata libera.

Mi trovo quindi costretto ad azzerare il passo, dopo aver faticato non poco già a proteggermi.

Ancora pochi metri sempre molto tecnici mi conducono alla sosta con catena.

Porto Alegre Lities
Max in uscita dal bombamento del primo tiro su Porto Alegre
Porto Alegre arrampicata a Lities
Io sullo spigolo di 6b su Porto Alegre

migliori attrezzature arrampicata

La parte alta di Porto Alegre

Il tiro successivo allo spigolo è un 5c/6a da non sottovalutare, sia fisico che tecnico, impegna prima Max e poi me, già provati dai sette tiri precedenti.

Ha una partenza già piuttosto verticale, a cui segue una sezione centrale e finale molto tecnica e di resistenza, che obbliga a muoversi molto delicatamente.

Raggiungiamo la grande cengia, dove si incrociano le altre vie tra cui anche le uscite di Adesso Basta e Mago di Oz.

Ci spostiamo sulla cengia leggermente a sinistra, dove segue una placca di 4c liscia nei primi due metri e molto lavorata a buchi dopo.

Si fa fatica ad individuare gli spit davvero molto distanziati, bisogna quindi seguire in traverso a sinistra e aggirare uno spigoletto.

Anche se il tiro non ha grandi difficoltà tecniche mi muovo con grande attenzione, perché il terreno è un po’ accidentato e quindi meglio stare con i sensi all’erta.

Recupero Max su una sosta appesa da collegare su spit e ci spostiamo su una cengia appena accennata alla nostra sinistra.

Qui ricaviamo una sosta girando una fettuccia attorno ad un masso alla base dell’ultimo tiro.

Arrampicare in inverno a Lities
Sull’attacco del quarto tiro di Porto Alegre
America America + Porto Alegre Lities
Io in uscita dal quarto tiro di Porto Alegre

Uscita da America America e Porto Alegre

Arrivati fin qui si può essere portati a pensare che ormai sia fatta… e invece no!

L’ultima lunghezza che conclude la combinazione di America America e Porto Alegre, è un tiro di 6a+ davvero molto duro e tecnico.

Già stanchi dall’intera via siamo costretti a dare fondo alle nostre risorse, per avere ragione di questo entusiasmante concatenamento.

Per mia fortuna tocca a Max, che affronta il muro iniziale verticale e solcato da una larga fessura con grande determinazione.

Raggiunge la base di un secondo muro, dove rifiatare qualche istante prima di affrontare il tratto più impegnativo.

Si muove con difficoltà e delicatezza su appigli davvero minuscoli, fino a raggiungere una spaccatura ascendente verso destra, sul quale rimonta a gran fatica e segue con i piedi in una specie di dulfer molto fisica.

Aggirato uno spigolo  il tiro si conclude con alcuni metri molto tecnici, che portano finalmente all’uscita della via su una sosta attrezzata con catena.

America America e Porto Alegre è completata

Con non poche difficoltà, davvero provato dalla fisicità del tiro, raggiungo a gran fatica la sosta.

Siamo davvero sfiancati da questo bellissimo concatenamento, ma molto orgogliosi e contenti per aver concluso questa stupenda avventura.

Finalmente ho realizzato un progetto che sognavo da diverso tempo, salire America America e Porto Alegre e non potevo sperare in un compagno migliore.

Aggirando verso destra il muro dell’ultima sosta, reperiamo il sentiero di discesa della Rocca di Lities (bolli blu).

Affrontiamo il rientro con molta attenzione, perché il sentiero già piuttosto delicato di suo, oggi è reso ancora più insidioso dal fondo bagnato e con ancora qualche chiazza di neve qua e là.

Puoi leggere i dettagli della discesa nel racconto del Mago di Oz.

Arrampicata Rocca Lities
Il muro verticale dell’ultimo tiro di Porto Alegre
Uscita Porto Alegre Lities
In uscita da Porto Alegre

Conclusioni su America America e Porto Alegre

America America e Porto Alegre è davvero una combinazione entusiasmante, che permette di mettersi alla prova su una via che richiede una certa esperienza anche per l’ambiente decisamente selvaggio.

Il grado massimo credo si possa confermare in 6b, che a parer nostro può essere dato anche all’ultimo tiro.

L’obbligatorio invece potrebbe essere anche 6a.

In alternativa ai due tiri finali si può decidere di uscire su Adesso Basta o Mago di Oz, molto più facili.

Per attaccare direttamente Porto Alegre, si può anche salire a piedi fino alla grande cengia.

In alternativa, è possibile  percorrere le prime due lunghezze di Adesso Basta o di Mago di Oz e attraversare tutta la cengia verso sinistra, risalendo le corde fisse.

Saluti

Con questo racconto della ripetizione di America America e Porto Alegre, spero di averti dato un’altra buona idea per progetti futuri.

Come vedi, alla Rocca di Lities puoi tranquillamente arrampicare in inverno, l’importante è scegliere una bella giornata di sole senza vento.

Mi auguro che il racconto ti sia piaciuto e che la mia descrizione dell’itinerario possa tornarti utile, se dovessi decidere di lanciarti in questa avventura.

Come sempre mi faresti davvero felice se lasciassi un like e condividessi questo racconto sui tuoi profili social.

Puoi anche scrivere un commento qui sotto se ti fa piacere, magari dandoci un parere e qualche dettaglio della tua esperienza se hai già percorso questa bellissima via.

Non mi rimane che darti appuntamento al prossimo articolo.

Un saluto da Allmountainsite!


Attrezzature per la montagna

Se non vuoi perderti le pubblicazioni dei nuovi articoli, iscriviti agli aggiornamenti di Allmountainsite.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *